Articolo 56 ORC

n caso di riduzione del capitale per togliere un’eccedenza passiva a bilancio (art. 735 CO), il perito revisore deve indicare nel suo rapporto che l’ammontare della riduzione del capitale azionario non supera quello dell’eccedenza passiva accertata nel bilancio e risultante dalle perdite (art. 56 cpv. 2 lett. a ORC). Ne sussegue che il rapporto del revisore contenga il seguente passaggio:

“ … Al consiglio di amministrazione incombe la responsabilità dell’allestimento del bilancio intermedio, nonché la proposta di riduzione del capitale azionario“. Al revisore incombe per contro l’onere di verificare che, dopo l’attuazione della riduzione del capitale azionario proposta dal consiglio di amministrazione, i crediti sono interamente coperti e l’ammontare della riduzione non supera l’eccedenza passiva accertata nel bilancio e risultante da perdite. I sottoscritti confermano di adempiere le esigenze legali in materia d’autonomia e d’indipendenza…” (esto adattato dell’attestazione di verifica ai sensi del “Manuale svizzero d’audit” MSA, tedesco o francese (Manuel suisse d’audit, nuova edizione 2009, volume 3, p. 73 s. [marzo 2010]).

Comunicazione UFRC 1/10 – 27 ottobre 2010